ACQUARIO PER NEOFITA

Acquario per Neofita – Miglioracquario, ti da il benvenuto su questa pagina.

Benvenuto su miglior acquario nella sezione iniziale Acquario per Neofita, dove potrai imparare le basi per poter gestire al meglio il tuo acquario quindi mettiti comodo e prenditi un po’ di tempo per leggere questo nostro articolo di introduzione.

Innanzitutto se stai leggendo queste righe molto probabilmente sei alla ricerca di nozioni che ti possano aiutare nella scelta del tuo acquario, sappi fin da subito che questo mondo non è facile come ti può sembrare o come il negoziante al quale ti sei già rivolto ti ha fatto sembrare.

Iniziamo dalle basi, quindi per prima cosa devi capire che ciò che stai facendo, non devi pensarla come un arredo ma come una passione nella quale sono coinvolti esseri viventi che dipenderanno dal nostro operato, quindi vi diciamo da subito che non è un gioco, ma bisogna soprattutto far in modo che stiano bene i pesci.

RIFLESSIONI SU PESO ACQUARIO

Mi sembra doveroso parlarvi di questo argomento perché spesso chi si avvicina a questo mondo ignora le conseguenze che un acquario può portare se installato in punti della casa non adatti.

Dico questo perché molte volte siamo impressionati da alcune foto viste in rete dove acquari di grandi dimensioni fanno suscitare in noi la voglia di intraprendere questo cammino, molte volte però dobbiamo fare i conti con la nostra casa.
E’ infatti noto che l’acqua abbia una densità pari circa a 997 kg/m³ questo vuol dire che un acquario di dimensioni 100cm x 100cm alto 100cm peserà più di 1000Kg, in quanto vanno aggiunti i pesi sia dei vetri che del mobile di sostegno.

Distribuzione peso acquario

Nell’immagine sopra è rappresentata una classica struttura dei nostri solai, ora per farvi capire, le nostre abitazioni classiche con struttura in cemento armato, hanno un carico massimo di 250kg al m2, questo vuol dire che andremo di oltre 5 volte il carico.
L’esempio dell’acquario sopra è sproporzionato, raramente chi si affaccia all’acquariologia ha la possibilità di spendere così tanti soldi, quindi gli acquari che andremo ad acquistare peseranno al massimo 200/300 kg, quindi non portano assolutamente un danno alle strutture, anche se sarebbe da preferire un installazione vicino ai pilastri oppure ai muri portanti, dove il carico di tenuta risulta maggiore.

Se avete dubbi circa la tenuta del vostro solaio è preferibile richiedere una perizia a qualche professionista del settore, meglio spendere 100€ in una perizia che poi dover risarcire il condominio per un cedimento strutturale.

Visti i pesi in gioco non sono da sottovalutare nemmeno gli eventuali supporti non adatti al campo acquaristico, quindi il nostro consiglio è sempre quello di utilizzare materiale adatto e studiato allo scopo.

QUALE ACQUARIO SCEGLIERE PER INIZIARE?

Acquario neofita

Adesso viene la parte bella, ovvero la scelta dell’acquario.

In base a quanto detto in precedenza presumo vi siate posti il problema e quindi avrete già scelto il  luogo ideale per posizionare il vostro acquario.
A questo punto la scelta primaria da fare, se è il vostro primo acquario, dovete porvi una domanda: quanto tempo ho da dedicare all’acquario?
Infatti seppur non porta via tantissimo tanto tempo, ci dobbiamo comunque dedicare, specie all’inizio, almeno un paio di ore a settimana sia per il cambio di acqua che per il dosaggio di fertilizzanti o controllo dei filtri.

All’inizio se si acquista un acquario per il figlio è buona cosa non prendere acquari di grosse dimensioni, un acquario come quello in foto da 50 litri è più che adatto allo scopo, anche qua andrà curato come spiegato sopra, ma il lavoro si riduce drasticamente, anche il cambio di acqua porta via 10 minuti al massimo.

Diverso invece per acquari da 200 litri in su, dove anche il cambio di acqua, consigliato un 15% settimanale, porta via più tempo, ci vuole spazio per preparare l’acqua qualche giorno prima almeno in due taniche da 20 litri ciascuna, e in generale, anche se permette qualche errore in più, è di più complicata manutenzione.

Nostro consiglio è di orientarvi su acquari da circa 50 litri, come ad esempio il Dennerle in foto, la cui recensione potete trovarla cliccando qua, acquario molto bello ma non di fascia bassa, oppure orientarvi su altre marche che puntano proprio alla praticità per chi non vuole grattacapi, come ad esempio acquari della Wave che potete trovare cliccando qua.

Dopo aver letto la sezione acquario per neofita ti invito a cliccare sul pulsante sotto per leggere i consigli successivi


COMPONENTI PRINCIPALI ACQUARIO

GIUSTO PER IMMERGERSI NELL’ATMOSFERA TI INVITO A GUARDARE QUESTO VIDEO DI UN MIO ACQUARIO, RILASSATI 5 MINUTI!!!